• Decreto legislativo 5 febbraio 1997, n.22 (cosiddetto "Decreto Ronchi") - Attuazione delle direttive 91/156/CEE sui rifiuti, 91/689/CEE sui rifiuti pericolosi e 94/62/CE sugli imballaggi e rifiuti di imballaggio

 

Il Decreto Ronchi è stato successivamente modificato ed integrato dal:

 

  • Dlgs 8 Novembre 1997, n.389 (cd."Ronchi bis");
  • Legge 9 Dicembre 1998, n.426 recante "Nuovi interventi in campo ambientale" (nota come legge Ronchi ter");
  • Legge 23 Dicembre 1999, n.488 (legge Finanziaria 2000-articolo 33- TARSU), che ha ulteriormente prorogato (il primo rinvio è avvenuto ad opera della Legge 426/1998) il termine per l'entrata in vigore del sistema tariffario per la gestione dei rifiuti urbani, previsto dagli articoli 49 e seguenti del Dlgs 22/1997;
  • Legge 23 Marzo 2001, n.93 ("Disposizioni in campo mbientale"), che ha introdotto rilevanti novità in tema di: bonifiche dei siti inquinati; terre di scavo e materiali vegetali; raccolta differenziata; contributo per lo smaltimento; sanzioni per il traffico illecito dei rifiuti;
  • Decreto legge 16 Luglio 2001, n. 286 (convertito nella Legge 335/2001), che ha prorogato l'addio alla discarica previsto dall'articolo 5, comma 6 del "Decreto Ronchi", stabilendo che i rifiuti diversi dagli inerti e da quelli pre-trattati potranno cntinuare ad andare in discarica fino all'emanazione delle norme tecniche;
  • Decreto Legge 28 Dicembre 2001, n.452, convertito con modifiche nella legge 27 Febbraio 2002, n.16, che ha inserito il Cdr (combustibile derivato da rifiuti) tra i rifiuti speciali elencati nell'articolo 7, comma 3 del "Ronchi";
  • Legge 21 Dicembre 2001, n.443 (cd. "Legge Lunardi")-Delega al Governo in materia di infrastrutture ed isediamenti produttivi strategici ed altri interventi per il rilascio delle attività produttive;
  • Legge 28 Dicembre 2001, n.448 (legge Finanziaria 2002) che:
    • con una modifica dell'articolo 19, comma 4, obbliga le Regioni ad adottare norme per l'utilizzo da parte degli uffici pubblici di una quota del 30% minimo di materiali riciclati in relazione al loro fabbisogno annuo di manufatti e beni;
    • con una modifica all'articolo 41, comma 2, lettera E) del "Ronchi" stabilisce invece aggiustamenti sulla ripartizionedel contributo ambientale per gli imballaggi.
  • Decreto legge 7 Marzo 2002, n.22, convertito con modifiche nella Legge 6 Maggio 2002, n.82, che con la modifica degli aricoli 7 e 8, autorizza la combustione del coke da petrolio ("pet coke") in impianti di combustione con potenza superiore ai 50 Mw;
  • Legge 1 Marzo 2002, n.39 (legge Comunitaria 2001) che, con la modifica dell'articolo 53, amplia la fattispecie del reato di traffico illecito di rifiuti;
  • Direttiva MinAmbiente 9 aprile 2002, recante le prime istituzioni ufficiali per l'applicazione del nuovo CER in attesa di un apposito decreto che modifichi tecnicamente l'attuale assetto del "Ronchi";
  • Legge 31 luglio 2002, n.179 (Collegato ambientale alla legge Finanziaria 2002, Legge 448/2001), che ha apportato rilevanti modifiche per quanto attiene: ai residui alimentari (che escono dal regime dei rifiuti); agli abblighi e diritti delle PA; alla disciplina del Conai e dei consorzi di materiali; al regime dei rifiuti sanitari;
  • Dl 8 luglio 2002, n.138, convertito con modifiche nella Legge 8 Agosto 2002, n.178, che non ha tecnicamente modificato il testo del provvedimento ma introdotto nell'ordinamento una interpretazione autentica della definizione di "rifiuto" contenuta nell'articolo 6, comma 1, lettera A) del Dlgs 22/1997;
  • Legge 3 Febbraio 2003, n.14 (legge Comunitaria 2002), che ha introdotto novità sull'etichettatura degli imballaggi (articolo 36, Dlgs 22/1997);
  • Dlgs 36/2003 (attuazione della direttiva 1999/31/Ce relativa alle discariche di rifiuti) che ha abrogato l'articolo 5, commi 6 e 6 bis,e l'articolo 28, comma 2, del Dlgs 22/1997 (relativi allo smaltimento)

SANZO SRL

 

Via Alcide De Gasperi, 47

87018 - San Marco Argentano - Cosenza

Italy

[T] +39 0984 518872

[F] +39 0984 518579

[E] info@sanzo.it

 

sanzo.it

Normativa sulla privacy | Sanzo srl P. Iva 02019480785

© Copyright 2015 Sanzo srl